La criptovaluta in cinque contesti criminali

La criptovaluta è diventata molto popolare negli ultimi anni, perché è una forma di pagamento che è stata definita vantaggiosa da molti.

Detto questo, la criptovaluta non sarà utilizzata solo come metodo di pagamento. Questo è anche un tipo di valuta di cui i criminali sembrano avere un’idea . In questo articolo, esamineremo i cinque contesti criminali in cui è possibile utilizzare la criptovaluta.

Criptovaluta contro valuta tradizionale

Prima di entrare più nel dettaglio sull’argomento reale di questo articolo, dobbiamo dare un’occhiata a ciò che separa la criptovaluta dalla valuta tradizionale.

Confrontando queste due, si vedrà quasi immediatamente che non è difficile distinguere queste valute l’una dall’altra. Qui ci sono sia somiglianze che differenze.

Applicazioni

Sia la criptovaluta che la valuta tradizionale possono essere utilizzate come metodo di pagamento e possono consentirti di effettuare investimenti.

Il primo ( uso della criptovaluta come metodo di pagamento ), tuttavia, presuppone che tu acquisti con un giocatore che accetta la criptovaluta come metodo di pagamento – non tutti lo fanno ancora.

Digitale contro non digitale

L’utilizzo della criptovaluta avviene digitalmente, mentre l’utilizzo della valuta tradizionale può avvenire in diversi modi.

La valuta tradizionale può essere utilizzata per pagare via internet, cioè in digitale, ma è anche possibile prelevare in banca monete e banconote, che potrete utilizzare anche come mezzo di pagamento.

In alternativa, puoi utilizzare una carta di debito, che viene quindi collegata al tuo conto bancario.

Centralizzato contro decentralizzato

Tutte le transazioni effettuate con una carta di debito sono monitorate da una terza parte. Tale terza parte può essere una banca . Quando usi la criptovaluta, eviti questo passaggio, perché la maggior parte delle criptovalute sono decentralizzate.

Il processo stesso

Pagare con la valuta tradizionale è un processo abbastanza privato, soprattutto se paghi con una carta di debito.

Se paghi con denaro fisico, ovviamente devi contare i soldi lì e poi. Ma con una carta di debito, inserisci solo un codice e solo il titolare della carta conosce il codice (a meno che non abbia condiviso le informazioni con qualcun altro).

Questo è in parte anche il caso della criptovaluta, perché con essa arriva sia una chiave privata che una pubblica. La chiave privata è segreta, mentre la chiave pubblica no. Viene spesso indicato come un indirizzo da fornire alla persona che vuole trasferirti criptovaluta.

La criptovaluta è generalmente associata all’apertura in misura molto maggiore rispetto alla valuta tradizionale.

Aumento della criminalità in connessione con la criptovaluta

Come abbiamo visto nella sezione precedente, ci sono molti vantaggi nell’usare la criptovaluta, ad esempio che non sei dipendente da una terza parte nello stesso modo in cui stai usando la valuta tradizionale.

Ma questa semplicità ha fatto sì che le persone che non hanno farina completamente pulita nella borsa abbiano anche aperto gli occhi sulle criptovalute: i criminali.

A causa del fatto che le transazioni non sono monitorate da una terza parte, è difficile tracciare dove va ogni singola transazione. Ciò ha portato la criptovaluta a essere un metodo molto attuale in relazione alla criminalità.

Di seguito esamineremo cinque diversi contesti in cui la criptovaluta può essere utilizzata (ed è stata utilizzata) in relazione alla criminalità.

Richiesta di riscatto in relazione a rapimenti

Non è da sottovalutare che ci sono persone in questo mondo che sono piuttosto sinistre e che fanno cose orribili che includono altre persone innocenti.

Pertanto, ci sono purtroppo molti esempi di situazioni criminali in cui una o più persone hanno unito le forze per rapire una persona. Potrebbe essere un rapimento che è stato attentamente pianificato nel corso di diversi anni, oppure potrebbe essere del tutto casuale. Che qualcuno era semplicemente nel posto sbagliato al momento sbagliato. Basta leggere questo articolo su un povero quattordicenne che è stato rapito a causa del successo con gli investimenti in Bitcoin.

Non è raro che i rapimenti programmati includano una qualche forma di comunicazione tra gli autori e i parenti. Se uno dei parenti, ad esempio, è una persona molto ricca, non è raro che gli autori dichiarino che la persona rapita può andare contro i parenti che pagano il riscatto.

In tali situazioni, gli autori spesso vogliono il riscatto in criptovaluta, come il monero. E in questi casi, l’uso effettivo della criptovaluta non è illegale. Lo scambio stesso è in realtà nel quadro della legge, ma è l’atto criminale ad essere illegale.

Riciclaggio di denaro

Il riciclaggio di denaro è anche qualcosa che sta accadendo nel nostro mondo oggi, anche in connessione con la criptovaluta.

Le persone possono tentare il riciclaggio di denaro in diverse situazioni, ma spesso accade in connessione con un atto criminale. Tuttavia, lo scopo è lo stesso: coprire l’atto criminale.

In pratica, il riciclaggio di denaro consiste semplicemente nel mentire su dove hai preso il denaro.

Uso di muli

L’uso dei muli è un sottometodo del riciclaggio di denaro.

Significa che la criptovaluta viene trasferita a una persona che non ha alcun collegamento con l’atto criminale o la persona dietro di esso affinché la persona la cambi in un’altra valuta e restituisca i soldi all’altra persona.

Detto questo, non è detto che il mulo sappia di aver ricevuto il ruolo di mulo.

Frode fiscale

La maggior parte delle persone che commerciano in criptovalute sanno di dover pagare le tasse , poiché la criptovaluta è considerata una risorsa. Se fai mining, ad esempio, e ti dà un reddito significativo, sei obbligato a tassarlo.

Pertanto, è importante familiarizzare con le norme fiscali che si applicano a te e alla tua attività. Detto questo, non sempre ci vuole tempo per questo – e in alcuni casi questa è una scelta consapevole.

Furto di criptovaluta

Infine, ma non meno importante, ci sono anche persone che sono attivamente coinvolte nel furto di criptovalute di altre persone, ad esempio hackerando un portafoglio crittografico che non appartiene a loro.

In relazione a questo tipo di reato, si parla spesso di ingenti somme, spesso diversi milioni!

Ulteriori indagini mostrano anche che c’è motivo di credere che si parli spesso di criminalità organizzata quando scompaiono così ingenti somme di criptovaluta.

Om forfatteren